Aste immobiliari con incanto o senza incanto?

Aste immobiliari con incanto o senza incanto?

Che cosa sono, come funzionano:

L’acquisto di una casa tramite asta Giudiziaria è la fase finale  del processo esecutivo, disposto dal Giudice  su richiesta dei creditori, allo scopo di vendere forzosamente i diritti del debitore, sui propri beni , al soggetto che fa l’offerta più alta. Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne il debitore.

 

Asta con incanto e senza incanto, quali sono le differenze?

 

La vendita immobiliare senza incanto

I partecipanti alla vendita di una casa all’asta senza incanto devono presentare le offerte d'acquisto in busta chiusa presso l’ufficio o l’associazione indicata nel bando di vendita,  generalmente entro le ore 12 del giorno 

lavorativo anteriore alla vendita. La domanda presentata deve essere contenuta in una busta anonima e non riconoscibile, all’interno della quale ci sarà la domanda di partecipazione ( con tutti i dati richiesti )

l’assegno circolare pari al 10% del valore offerto ( che non può essere inferiore al prezzo della base d’asta ) e il documento d’identità dell’offerente.

 

Lasta senza incanto si distingue da quella con incanto per il fatto che l’aggiudicazione è definitiva. Chia ha presentato la domanda conformemente alla modalità prevista ( nel caso ci sia un unico offerente )  o chi avrà effettuato il rilancio più alto,  ( in caso di gara con più offerenti ). In caso di aggiudicazione l'offerente è tenuto al versamento del saldo prezzo e degli oneri, diritti e spese di vendita nel termine indicati in ordinanza

 

La vendita immobiliare con incanto

Nella vendita di immobili all’asta mediante procedura con incanto, le modalità di presentazione dell’offerta sono identiche a quella senza incanto.  Anche se la domanda è stata presentata, è possibilenon partecipare all'incanto. In questo caso, la procedura tratterrà 1/10 della cauzione versata ai sensi dell'art. 580 c.p.c.

Affinché possa avere luogo l'aggiudicazione è necessario che venga effettuata almeno un'offerta in aumento rispetto al prezzo base o successivamente ribassato, e ciascuna offerta in aumento all'incanto dovrà essere pari all'importo indicato espressamente in ordinanza.

La caratteristica principale che distingue la vendita con incanto da quella senza incanto è chel'aggiudicazione è provvisoria e diventa definitiva trascorsi 10 giorni dalla data dell’asta. Infatti nei 10 giorni successivi all'incanto chiunque può formulare un'offerta di acquisto, per lo stesso bene aggiudicato, l’offerta dovrà però superare di almeno un quinto il valore raggiunto nella prima aggiudicazione.

 

In caso di aggiudicazione, l’offerente è tenuto al saldo di quanto stabilito, come nella vendita di immobili senza incanto.

Written by Alessandro Pasqual

 

Torna al blog >